Broker Market Maker: vantaggi e svantaggi

In questo breve articolo cercheremo di chiarire ogni dubbio inerente la tipologia di broker definito Market Maker.
Purtroppo sul web le informazioni disponibili sono molto approssimative e a volte addirittura contrastanti. Questa situazione genera una larga disinformazione tra tutti gli investitori nel mercato delle valute, soprattutto tra i meno esperti.

Definizione
Il legislatore italiano con l’art.1 comma 5-quarter del D.Lgs. n°58/98 esplicita che per “Market Maker si intende quel soggetto che contratta strumenti finanziari in mercati regolamenti e non, che su base continua è disposto ad acquistare/vendere tali beni ad un prezzo da esso definito ”.

Da questa definizione è possibile evidenziare i due elementi che contraddistinguono questi brokers:

  1. Le contrattazioni si svolgono in un mercato interno creato proprio dal broker con la possibilità di alterare i prezzi degli strumenti quotati senza raggiungere quello interbancario;
  2. L’intermediario assume la posizione di avversario nella sfida della speculazione sulle valute nei confronti del trader.

Questi elementi hanno sollevato non pochi dubbi sulla correttezza del broker nei confronti del cliente: infatti la contesa sulla speculazione di valute tra intermediario ed utente avviene in un mercato interno in cui il primo ha facoltà di agire sul meccanismo dei prezzi.

In realtà però, questa è una tesi infondata in quanto ogni intermediario è iscritto in un apposito albo e sottoposto a minuziosi controlli da parte degli organi di vigilanza. In Italia l’ente predisposto a queste operazioni è la CONSOB.

I Market Maker applicano spread fissi e non addebitano nessuna commissione. Questi costi con il passare del tempo sono diventati veramente minimo grazie ad una crescente concorrenza nel mercato dei brokers.

Perché scegliere un Market Maker

Questa tipologia di intermediario è rivolta soprattutto ai piccoli investitori desiderosi di speculare nel mercato delle valute con immediatezza. Le piattaforme utilizzate per il trading infatti, sono veramente intuitive e facili da adoperare: anche un utente alle prime armi è capace di sfruttare tutte le funzionalità offerte.

È inoltre importante sottolineare che grazie a questi intermediari potrai vendere/acquistare con la massima libertà sul mercato: infatti ogni nostra richiesta sarà sempre eseguita dal broker, che diventerà il nostro contendente nell’operazione. Questo è un elemento di fondamentale importanza soprattutto in quei mercati caratterizzati da una bassa liquidità dove risulta complesso procacciare una controparte.

Pubblicato da
Torna alla classifica dei migliori forex broker